La cerimonia di premiazione delle ragazze di Aemilia Ars

Siamo abituate a pensare in grande, ma questa attività mi ha fatto capire quanto sia più importante fare una cosa piccola fatta bene che una grande, senza valore” dice Madalina.

Sembra un lavoro banale ma non lo è per niente” osserva Jasmine “ho capito quanta dedizione e pazienza ci vuole dietro a un piccolo dettaglio” .

Queste le parole di alcune ragazze che hanno concluso il Laboratorio di Aemilia Ars, un’esperienza che le ragazze hanno voluto fortemente portare a termine, nonostante l’interruzione del lockdown, raggiungendo nuove consapevolezze e competenze pratiche importanti per il loro futuro e reinterpretando lo spirito dell’Aemilia Ars, in chiave moderna e personale.

Ognuna di loro ha realizzato piccole applicazioni in merletto da usare per accessori o abiti e dietro ogni lavoro c’è stato un pensiero o una scelta personale, che racconta molto anche della sensibilità e degli obiettivi delle ragazze.

Sotto alcuni momenti della cerimonia conclusiva del laboratorio, che si è svolta venerdì 23 ottobre, dopo una visita alle Collezioni Comunali d’Arte dell’Istituzione Bologna Musei.

In un collegamento ideale fra centro e periferia, si è pensato di chiudere questa esperienza con
una visita guidata in un luogo così rappresentativo di Bologna, come le Collezioni Comunali
d’Arte dell’Istituzione Bologna Musei, perché conservano un ricco campionario di pizzi e
merletti originali prodotti dalla Società Aemilia Ars, memoria storica di un patrimonio culturale
prezioso da valorizzare.

All’evento sono intervenuti : il presidente del quartiere San Donato-San Vitale Simone Borsari, il presidente dell’Agenzia Locale di Sviluppo Pilastro Distretto Nord Est Duccio Caccioni e la docente di Aemilia Ars Francesca Bencivenni.

Lo story telling del laboratorio di Aemilia Ars

Oggi pomeriggio ci sarebbe stata la cerimonia pubblica di consegna degli attestati alle studentesse dell’Istituto Aldrovandi Rubbiani, che hanno concluso il laboratorio di Aemilia Ars previsto all’interno del progetto Pilastro Docet.

Il Covid però purtroppo ci ha costretto ad annullare l’appuntamento pubblico, organizzando solo la visita guidata alle Collezioni Comunali d’Arte aperta alle ragazze e poi una mini cerimonia di consegna degli attestati. Noi vorremmo comunque condividere con voi l’esperienza fatta da queste ragazze, pubblicando lo story telling che avremmo proiettato in occasione di questo evento.

Dietro ogni lavoro realizzato dalle ragazze c’è stato un pensiero o una scelta personale, che racconta molto anche di loro. C’è chi ha realizzato motivi in tipico stile Liberty ispirandosi al proprio carattere: “Ho voluto fare due linci e a una libellula” dice Sally “pensando a diversi aspetti del mio carattere, uno più riflessivo e uno più sportivo”, c’è chi ha voluto rompere schemi e stereotipi, come Kinga Maria:  “ho pensato a una cravatta femminile, perché di solito è un accessorio maschile e invece penso che sia molto adatta anche alle donne”, chi ha dedicato il proprio lavoro a una persona cara e chi ha unito per la prima volta l’Aemila Ars a tradizioni diverse, come quella degli agli origami.

Scoprite i loro racconti in questo story telling…

  

Apre lo sportello di ascolto e orientamento per tutti (dai 18 anni in su)

Al Pilastro da venerdì 25 settembre, all’interno del progetto PILASTRO DOCet sarà a disposizione un nuovo Sportello di ascolto e orientamento,organizzato da Cidas Cooperativa Sociale, rivolto a tutti coloro che desiderano essere supportati nella costruzione di un percorso di ricerca attiva del lavoro e delle opportunità di formazione professionale.

Cosa prevede

Possiamo fare insieme un Curriculum Vitae che valorizzi il tuo profilo, e il bilancio delle competenze. Inoltre, possiamo effettuare una ricerca delle opportunità di formazione e lavoro offerte dal territorio bolognese più adatte a te, l’iscrizione a piattaforme utili, la mappatura delle possibilità presenti per acquisire nuove competenze.

Chiamaci o scrivici per prenotare il primo appuntamento, ci accorderemo poi direttamente per eventuali appuntamenti successivi.

Lo Sportello è aperto a tutti (dai 18 anni in su), parliamo anche inglese.

Dove: Via Gabriele D’Annunzio, 19/A (Bologna)

Quando: martedì e giovedì dalle 14:30 alle 18:00, venerdì dalle 14:30 alle 17:00

(dal 25 settembre al 22 dicembre)

Info e appuntamenti: 3471733123 (Mattia) – sportello.ascolto@cidas.coop

Corso gratuito di auto-costruzione di un forno: date e programma

Il corso GRATUITO di auto-costruzione in muratura di un forno rientra all’interno del percorso di PILASTRO DOCet per la formazione e il coinvolgimento dei giovani.
L’obiettivo è quello di costruire un Forno di Comunità che potrà essere luogo di incontro utilizzabile da associazioni e cittadini, nell’aia della Fattoria Urbana.
Il corso è tenuto dalla Cooperativia Tumso che da anni si occupa di bioedilizia e formazione (www.tumso.it).

Cosa prevede:
L’obiettivo finale sarà di costruire un forno sociale in muratura. Nel corso si imparerà ad eseguire tutte le operazioni e le attività necessarie e propedeutiche per la realizzazione del forno e nello specifico: tracciamento e messa in opera delle modine, pulizia dell’area di lavoro, sbancamento dell’area, operazioni di riempimento e di realizzazione della soletta armata, realizzazione del pavimento.


Programma delle giornate:

1° giornata – Sicurezza
2° giornata – Tracciamento area
3° giornata – Preparazione scavo
4° giornata – gettata calcestruzzo
5* giornata – appoggio forno + introduzione ai laterizi e alle molte
6° giornata – costruzione in muratura
7° giornata – realizzazione intonato

Numero di ore:
Il corso è suddiviso in due moduli per una durata di 40 ore. Il primo modulo sarà relativo alla sicurezza nei cantieri. La restante parte del corso sarà rivolta all’auto-costruzione del forno.

Quando:
Dalle 9 alle 13 il 21-25-28 Settembre e 2-9-12-15-16 Ottobre 2020.
Altre due date da stabilire in seguito.


Il corso è rivolto a massimo 12 partecipanti con età compresa tra i 18 e i 35 anni;

Info e iscrizione:
3664899239
fattoria.urbana.bologna@gmail.com  

A settembre parte il Laboratorio di Costruzione del forno di Comunità: aperte le iscrizioni

A settembre prenderà il via il laboratorio di auto-costruzione del Forno di Comunità, organizzato dal Circolo La Fattoria e rimandato a causa del lockdown.

Obiettivo del corso, è la costruzione di un vero e proprio forno sociale in muratura, che potrà divenire un nuovo luogo di incontro utilizzabile da associazioni e cittadini, nell’aia della Fattoria Urbana. Il corso sarà tenuto dalla Cooperativa Tumso che da anni si occupa di bioedilizia e formazione.

Gli allievi e le allieve ammessi/e al corso saranno una decina, dai 18 ai 35 anni, le iscrizioni sono ancora aperte. La partenza è prevista per lunedì 21 settembre.

Durante il corso si imparerà ad eseguire tutte le operazioni e le attività necessarie e propedeutiche per la realizzazione del forno e nello specifico: tracciamento e messa in opera delle modine, pulizia dell’area di lavoro, sbancamento dell’area, operazioni di riempimento e di realizzazione della soletta armata, realizzazione del pavimento.

Numero di ore:
Il corso è suddiviso in due moduli per una durata di 40 ore. Il primo modulo sarà relativo alla sicurezza nei cantieri. La restante parte del corso sarà rivolta all’auto-costruzione del forno.

Info e iscrizioni:
cell. : 3664899239
e-mail : fattoria.urbana.bologna@gmail.com

Linci, cigni, foglie…Ecco alcuni lavori del laboratorio di Aemilia Ars !

Il Laboratorio di Aemilia Ars, è ripreso nel mese di giugno e sta già regalando delle piccole perle di artigianato. Dietro ogni lavoro delle ragazze dell‘Istituto Aldrovandi -Rubbiani c’è un’idea o un messaggio. Vogliamo condividere qui con voi alcuni lavori realizzati dalle ragazze.

Continua a leggere “Linci, cigni, foglie…Ecco alcuni lavori del laboratorio di Aemilia Ars !”

Riprendono alcuni laboratori di Pilastro Docet

E dopo il lungo lockdown, ripartono alcuni laboratori di Pilastro Docet, nel rispetto di tutte le misure di sicurezza e distanziamento.

Nel mese di giugno riprendono il laboratorio di Aemilia Ars con alcune studentesse delle scuole Aldrovandi Rubbiani, che potranno così portare a termine le realizzazioni che avevano cominciato a creare nei primi due mesi, e il laboratorio di liuteria, per la costruzione di un violino

Il laboratorio di sartoria riprenderà a settembre, così come per l’autunno è previsto l’avvio del laboratorio di auto-costruzione del forno.

E’ stato un periodo duro ma la voglia di ricominciare non è mai passata e si ricomincia più motivati di prima !

Aperte le iscrizioni al laboratorio di auto-costruzione del Forno di Comunità

Sono aperte le iscrizioni al laboratorio gratuito di auto-costruzione del “Forno di Comunità“, organizzato dal Circolo La Fattoria. Obiettivo del corso, sarà la costruzione di un vero e proprio forno sociale in muratura, che potrà divenire un nuovo luogo di incontro utilizzabile da associazioni e cittadini, nell’aia della Fattoria Urbana.
Il corso è tenuto dalla Cooperativia Tumso che da anni si occupa di bioedilizia e formazione (www.tumso.it).

Cosa prevede:
nel corso si imparerà ad eseguire tutte le operazioni e le attività necessarie e propedeutiche per la realizzazione del forno e nello specifico: tracciamento e messa in opera delle modine, pulizia dell’area di lavoro, sbancamento dell’area, operazioni di riempimento e di realizzazione della soletta armata, realizzazione del pavimento..

Numero di ore:
Il corso è suddiviso in due moduli per una durata di 40 ore. Il primo modulo sarà relativo alla sicurezza nei cantieri. La restante parte del corso sarà rivolta all’auto-costruzione del forno.

Quando:
il Martedì e il Mercoledì dalle 8.30 alle 12.30 a partire dal 25 Febbraio 2020;

Il corso è rivolto a massimo 12 partecipanti con età compresa tra i 18 e i 35 anni;

Info e iscrizione:
cell. : 3664899239
e-mail : fattoria.urbana.bologna@gmail.com

Ripartono i laboratori

Il 2020 di Pilastro Docet si apre con la partenza del nuovo laboratorio di Aemilia Ars, al quale partecipano 11 ragazze dell’Istituto Aldrovandi Rubbiani.

Venti lezioni di 3 0re ciascuna, organizzate dall’Agenzia Locale di Sviluppo Pilastro in collaborazione con FB Merletti, durante il quale le ragazze riscopriranno il Merletto ad ago Aemilia Ars, una tecnica antica e tipica della tradizione Bolognese, che ha segnato il gusto estetico dei primi del ‘900.

Durante il laboratorio, le ragazze realizzeranno piccole applicazioni e accessori a merletto, creando un progetto finale personalizzato.

Riprendono naturalmente anche il laboratorio di liuteria e quello di sartoria. A metà febbraio partirà il laboratorio per la costruzione di un forno, organizzato dal Circolo La Fattoria.